Edilizia privata

Coordinatore: 
Alberto La Barbera, Anna Maria Corona
Referente del Consiglio: 
Marianna Fiori
eMail: 
comm.edilizia-privata@ingegneri-ca.net

La Commissione Edilizia privata è un organo operativo dell'Ordine, predisposto per l'approfondimento delle tematiche che riguardano il settore dell'Edilizia privata, dagli aspetti tecnici e normativi ai rapporti tra liberi professionisti e pubbliche amministrazioni. Ha il ruolo di interlocutore con gli iscritti, raccogliendone le problematiche professionali in materia, per poi svolgere attività di sensibilizzazione e mediazione tra le parti con il fine ultimo di proporre soluzioni concrete.

 

Attività: 

Le politiche di rigenerazione urbana prevedono l’attuazione di strategie di prevenzione del consumo del suolo e salvaguardia dell'esistente. La salvaguardia deve necessariamente passare per la riconversione e adeguamento delle strutture esistenti alle mutate esigenze, per evitare di fare delle città dei musei o dei monumenti vuoti; si pensi al patrimonio edilizio disponibile all'interno dei consolidati centri abitati. Il patrimonio edilizio necessita di valorizzazione e soprattutto, quando si trova in stato di abbandono, di una re - invenzione della sua funzione. E' nell'ottica della riconversione architettonica e funzionale di parti di città che non sono più in grado di svolgere adeguatamente la loro originaria funzione che si vuole concepire lo sviluppo dell'edilizia abitativa, del turismo e delle attività produttive. Il concetto di riconversione e adeguamento in questo modo va di pari passo con la salvaguardia, tutelando e valorizzando l'identità degli oggetti edilizi e allo stesso tempo migliorandone la fruizione attraverso restauri, ristrutturazioni e ricostruzioni. Al momento la difficoltà nell'attuare delle strategie che vadano verso questa prospettiva va ricercata in un apparato normativo di difficile applicazione per tutti gli addetti ai lavori, un reticolato di norme che lascia spazio a discrezionalità interpretative e contraddittorie che non rende fluido il processo decisionale. A queste si aggiungono le difficoltà legate alla complessità delle procedure per le varie casistiche di intervento, alla difficoltà di eseguire anche i più semplici interventi di adeguamento.

Powered by Di-SiDE
Go to top