Progettazione integrata e Total Design

Data di pubblicazione: 
Giovedì, Aprile 20, 2017

Una nuova concezione del progetto, un approccio mentale multidisciplinare che tenga conto della totalità degli aspetti toccati dalla realizzazione di un’opera e un solo obiettivo: il lavoro dell’architetto, del progettista strutturale, dell’impiantista e le richieste della committenza devono fondersi alla ricerca della realizzazione compiuta delle opere. È questa la visione innovativa alla base della cosiddetta Architettura Totale o Total Design.

Domani, venerdì 21 aprile, questo tema di grande attualità sarà al centro del seminario organizzato dalla Scuola di Formazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari a partire dalle 15 nell’aula magna della facoltà di Architettura in via Corte d’Appello.

Ospite d’eccezione della giornata di riflessione sarà il padre del Total Design: Gabriele Del Mese, ingegnere di fama internazionale, conosciuto in tutto il mondo non soltanto per lo sviluppo formale e creativo di importanti opere tra cui si segnala il Palahockey a Torino; la stazione TAV a Firenze; Il Sole 24 Ore a Milano; l’American Air Museum di Duxford in Uk; la Commerzbank HQ a Francoforte, il quartiere di City Life  a Milano, ma anche per essere stato presidente del Premio Architettura EXPO 2015 e per essere il fondatore di Ove Arup in Italia, uno degli Studi di progettazione più grandi e conosciuti al mondo.

L’INCONTRO E IL FUTURO DELLA PROGETTAZIONE INTEGRATA IN SARDEGNA.

Dopo i saluti istituzionali e la presentazione di Massimo Faiferri, docente della facoltà di architettura di Alghero, Del Mese affronterà il tema del “Progetto e rigenerazione urbana come filosofia della progettazione multidisciplinare integrata al Total Design”. Seguirà il dibattito.

L’obiettivo della Scuola di formazione OIC è favorire un confronto tra i professionisti sardi che si apprestano, grazie al supporto informatico del BIM, ad entrare nel mondo della progettazione integrata che diventa oggi obbligatoria nei nuovi bandi per le opere pubbliche anche in Sardegna, come per esempio Iscol@, o nell’applicazione del decreto dei criteri minimi ambientali.

PROGRAMMA COMPLETO

Powered by Di-SiDE
Go to top