Nasce il SUAPE, un unico punto di contatto amministrativo per imprenditori e cittadini

Data di pubblicazione: 
Giovedì, Marzo 23, 2017

Con l’approvazione delle Direttive SUAPE entra in vigore il capo della legge n° 24/2016 “Norme sulla qualità della regolazione e di semplificazione dei procedimenti amministrativi” che crea in Sardegna, tra le prime regioni in Italia, un unico punto di contatto amministrativo per imprenditori e cittadini: il SUAPE. 

Il SUAPE riunisce le competenze dei SUAP (Sportelli Unici per le Attività Produttive) e dei SUE (Sportelli Unici per l’Edilizia). 

I cittadini sardi hanno ora la possibilità di accedere alla pubblica amministrazione per via telematica e quindi senza limiti di orario, e senza necessità di recarsi fisicamente negli uffici e l’obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di predisporre in formato elettronico gli atti inerenti il procedimento unico.

La legge prevede che il SUAPE sia costituito entro 3 anni presso le Unioni dei comuni di cui alla L.R. 2/2016, ma che nelle more dell’istituzione del SUAPE, le funzioni siano svolte dai SUAP. Dal 13 marzo quindi tutte le pratiche devono essere presentate attraverso la sezione “invia la tua pratica” del portale ed è inibito l’invio di nuove pratiche dal portale sardegnasue, dal quale sarà comunque possibile consultare e integrare le pratiche presentate prima dell’entrata in vigore del nuovo procedimento SUAPE.

Queste le principali fasi per la preparazione della pratica

  1. individuare la modulistica adatta al proprio intervento, da allegare alla DUA(Dichiarazione Unica Abilitativa); 
  2. eseguire il download (scaricamento) dei file in formato pdf dei moduli da utilizzare, reperibili nella sezione “modulistica” del portale;
  3. compilare, firmare digitalmente e salvare i moduli nel proprio pc;
  4. accedere all’area riservata del portale (con password o CNS) attraverso la sezione “invia la tua pratica”
  5. selezionare l’opzione “inserisci nuova pratica” e seguire le indicazioni relative a ciascuna sezione; 
  6. nella sezione “modulistica” effettuare il caricamento dei moduli e file dei documenti precedentemente compilati, firmati e salvati nel proprio pc (vedi punto 3); 
  7. seguendo le indicazioni, generare il modello di riepilogo, firmarlo digitalmente, salvarlo e ricaricarlo nel sistema;
  8. completare l’invio cliccando su “invia la tua pratica al SUAPE di riferimento”.

 

Al termine della procedura il cittadino ottiene una ricevuta automatica, che attesta la presentazione e la presa in carico della pratica da parte del sistema; la ricevuta automatica costituisce, per tutti i procedimenti autocertificativi, unitamente alla DUA ed ai suoi allegati, titolo abilitativo unico per l’effettuazione dell’intervento.

In mancanza di firma digitale, il cittadino potrà trasmettere la pratica telematicamente tramite un altro soggetto, conferendogli una procura speciale attraverso il Modulo F15.

Powered by Di-SiDE
Go to top