Linee guida nuovo Codice degli Appalti: al via le consultazioni online

Data di pubblicazione: 
Sabato, Aprile 30, 2016

Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del testo normativo avvenuta il 18 aprile scorso, ecco le linee guida per l'interpretazione del nuovo codice degli appalti pubblici (d.lgs. 50/2016) preparate dall'Anac per essere sottoposte al processo di consultazione da parte di tutti i soggetti interessati.

Si tratta, per ora, di sette documenti direttamente consultabili dal sito dell'autorità anticorruzione e che qui riportiamo (i link sono al sito leggioggi, ovviamente si possono scaricare e caricare direttamente sul nostro):

 1) Sottosoglia

2) Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalto e concessioni

3) Affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria

4) Linee guida in materia di offerta economicamente più vantaggiosa

5) Il Direttore dei Lavori: modalità di svolgimento delle funzioni di direzione e controllo tecnico, contabile e amministrativo dell’esecuzione del contratto

6) Il Direttore dell’esecuzione: modalità di svolgimento delle funzioni di coordinamento, direzione e controllo tecnico-contabile dell’esecuzione del contratto   

7) Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici

Nel corso delle prossime settimane verranno pubblicate anche altre linee guida: alcune verranno recepite con decreto del ministero delle Infrastrutture, altre invece diventeranno determinazioni dell’Anticorruzione.

Entra così nel vivo la fase dei commenti e delle consultazioni, strada imprescindibile per definire regole e procedure efficaci e applicabili nonché unica via per assicurare la sostenibilità economica delle norme e scongiurare così il rischio di impatti negativi su cittadini e operatori. Un momento di confronto al quale il network degli operatori economici darà il suo contributo concreto, anche sulla base del percorso intrapreso con la firma del manifesto del 17 marzo scorso.

 

L'Ordine Ingegneri di Cagliari insieme al network degli operatori vuole cogliere l'occasione per incidere positivamente sui testi che saranno approvati. Con tale obiettivo, considerato i tempi ristretti a nostra disposizione, chiediamo di avere il vostro contributo entro le ore 15:00 del giorno 9 maggio all'indirizzo e-mail comm.bandi@ingegneri-ca.net.

Powered by Di-SiDE
Go to top