Linee Guida Codice Appalti - le nostre osservazioni trasmesse all'ANAC

Data di pubblicazione: 
Mercoledì, Maggio 18, 2016

Un contributo concreto frutto della collaborazione tra tutti gli operatori del settore. Ieri mattina, l'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari ha trasmesso all'Anac un documento contenente osservazioni e proposte di integrazione alle linee guida attuative del Nuovo codice degli appalti pubblici.

VEDI DOCUMENTO

VEDI INTEGRAZIONI

Si tratta di 22 proposte di modifica del testo normativo scaturite dai contributi raccolti tra gli iscritti e dal confronto sul tema avuto con i componenti del network degli operatori economici, l'organismo che si è costituito il 17 marzo scorso nella provincia di Cagliari con l’intendimento di rafforzare e strutturare il dialogo collaborativo tra le parti. Una rete che comprende al suo interno Ance della Sardegna meridionale, ANCI, Ordini professionali, stazioni appaltanti, associazioni di stazioni appaltanti, organizzazioni datoriali e sindacati del territorio. 

Significativo per la stesura delle osservazioni anche il contributo fornito dallo Sportello Appalti Imprese di Sardegna Ricerche, portato con spirito di collaborazione e la capacità di condivisione.

Tra i temi maggiormente toccati nel documenti trasmesso ci sono:

- nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalto e concessioni;

- affidamento dei servizi di ingegneria ed architettura;

- criteri di scelta dei commissari di gara e iscrizione degli esperti nell’albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici;

- Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici.

LE LINEE GUIDA E IL PROCESSO DI CONSULTAZIONE

L'invio delle osservazioni da parte dell'OIC si inserisce nel processo di consultazione avviato dall'Anac in seguito alla pubblicazione della prima serie di linee guida per l'interpretazione del nuovo testo normativo (d.lgs. 50/2016) avvenuta dopo l'entrata in vigore del Nuovo codice appalti.

Si tratta, per ora, di sette documenti direttamente consultabili dal sito dell'autorità anticorruzione e che qui riportiamo:

1) Sottosoglia

2) Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalto e concessioni

3) Affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria

4) Linee guida in materia di offerta economicamente più vantaggiosa

5) Il Direttore dei Lavori: modalità di svolgimento delle funzioni di direzione e controllo tecnico, contabile e amministrativo dell’esecuzione del contratto

6) Il Direttore dell’esecuzione: modalità di svolgimento delle funzioni di coordinamento, direzione e controllo tecnico-contabile dell’esecuzione del contratto   

7) Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici

Nel corso delle prossime settimane verranno pubblicate anche altre linee guida: alcune verranno recepite con decreto del ministero delle Infrastrutture, altre invece diventeranno determinazioni dell’Anticorruzione. Anche il processo di consultazione proseguirà e l'OIC, assieme a tutte le componenti del Network degli operatori economici, darà il suo contributo portando avanti il percorso di collaborazione intrapreso il 17 marzo scorso con la firma del manifesto in dieci punti sul tema.

Powered by Di-SiDE
Go to top