Cambio al vertice: due ingegneri OIC alla guida di Protezione Civile e Abbanoa

Data di pubblicazione: 
Lunedì, Agosto 13, 2018

Sandra Tobia, ex presidente dell’Ordine degli Ingengeri di Cagliari, è il nuovo direttore generale della Protezione civile della Sardegna mentre Abramo Garau guiderà Abbanoa. Le due nomine sono state decise nelle ultime settimane rispettivamente dalla Giunta Regionale, su proposta dell’assessore alla Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, e dall’assemblea degli azionisti, composta da Regione e 252 comuni sardi, della Spa che si occupa della gestione delle acque pubbliche.

PROTEZIONE CIVILE

La Tobia, che sarà in carica alla direzione della Protezione Civile sino al 30 giugno 2019, esercita le funzioni di direttore del Servizio Idrologico e Idrografico dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale. Oltre al potenziamento della rete idrometrica si è occupata di modellistica idraulica in scala di bacino e dell’elaborazione dati idrogeologica. Sempre in campo di Protezione civile, da settembre 2016 a marzo 2017 è stata di supporto al Commissario Delegato per l’emergenza alluvione 2015. Per dieci anni ha lavorato per Abbanoa (da gennaio 2006 a settembre 2016) e in precedenza all’Esaf, l’Ente sardo acquedotti e fognature. 

L’assessora Spano, nel nominare il nuovo direttore, ha salutato e ringraziato Graziano Nudda, in pensione dopo 38 anni nell’Amministrazione regionale, per l’impegno profuso nel rinnovamento della protezione civile della Sardegna sino al nuovo Piano regionale recentemente licenziato in Giunta. 

ABBANOA

L’ex direttore generale della Provincia di Cagliari Garau si è invece imposto su Andrea Bossola, romano, ingegnere idraulico e manager del settore idrico. Risultato finale: 48,66% a 34,42%. Garau, già presidente del Coreco, succede ad Alessandro Ramazzotti, manager nuorese in carica dal 2014.

Nel corso dei lavori dell’assemblea dei soci, l’assessore dei Lavori Pubblici Edoardo Balzarini, ha rimarcato il buono stato di salute di Abbanoa certificato dal bilancio appena approvato: “Si tratta di un trend di crescita costante frutto del buon lavoro dell’amministratore uscente Alessandro Ramazzotti e della sua squadra. Per il miglioramento dei conti della società è stato fondamentale – ha detto Balzarini – l’articolato piano di ristrutturazione avviato quattro anni fa dalla Giunta con il pieno avvallo dell’Unione europea, un’operazione che ha avuto un effetto molto positivo sul quadro finanziario”.

Powered by Di-SiDE
Go to top